Ritratti su commissione: trasforma il tuo regalo in un’opera d’arte

admin
Ottobre 11, 2020

ritratti su commissione

La scelta di richiedere un ritratto su commissione, e regalarlo a una persona, rappresenta un gesto antico e nobile, un modo per offrire a quella persona una parte di sé, per immortalare un ricordo, oppure per rappresentare una foto di famiglia. Su ritratti.net è possibile richiedere un ritratto su commissione anche online, inviando una foto da trasformare in ritratto.

Il ritratto non è paragonabile ad altri regali, che rappresentano una espressione materiale e talvolta consumistica, in quanto esso si basa sull’affidare a un’altra persona il compito  rappresentare un’emozione e un momento particolare.

Essere in grado di fare ciò, immortalare un istante preciso, diventa quindi il compito dell’artista che deve trarre da poche foto le sue conclusioni, interpretare i sentimenti e le emozioni che pervadono quell’attimo ed essere in grado di riprodurle su una tela.

Essendo espressione dell’artista, tale ritratto avrà una sua interpretazione unica e proprio ciò darà a questo regalo il suo aspetto unico e speciale, tale da fare la differenza come lo ha sempre fatto nel corso dei decenni. A differenza di allora, però, se un tempo solo i più abbienti potevano permettersi questi importanti gesti, oggi con l’avvento della tecnologia è possibile per chiunque rivolgersi a dei professionisti  online in grado di eseguire questa operazione.

Così come un tempo si valutava l’artista dal proprio stile, è comunque possibile avere dei margini di scelta per quanto riguarda la tecnica di pittura, così da poter avere un risultato unico ma al contempo legato a una corrente che possa essere di maggior gradimento rispetto a un’altra.

Gli stili per i ritratti su commissione

Gli stili a disposizione per i ritratti su commissione sono vari e molto diversi tra di loro quali ad esempio il ritratto a matita, uno stile semplice come i materiali che lo compongono ma che sono stati in grado di trasmettersi fino ai giorni nostri grazie all’infaticabile lavoro degli artisti itineranti.

Ma se la apparente semplicità di un ritratto basato sulla riproduzione fedele delle proporzioni può sembrare banale, nulla può eguagliare l’originalità di un ritratto cubista. Come uscito dalla tela di Picasso, Braques o Dalì, le prospettive variegate e i giochi di disegno spigolosi che rappresentano questa corrente sarà in grado di dare un tocco moderno a qualunque living, in una scelta talmente celebre che essa rappresenta una delle basi dell’arte e tale da essere riconoscibile anche da chi non ne è un esperto.

Se la persona a cui si intende regalare il ritratto preferisce giochi di colori, una scelta vincente può essere invece quella di un ritratto astratto. Una tecnica resa celebre dal russo Kandinskij nel 1910, le opere d’arte rappresentano un’evoluzione nata dall’antica Grecia e passata per l’alto medioevo fino ai giorni nostri in una crescita secolare che ha lasciato un’eredità di opere meravigliose capace di scrivere pagine indelebili nella storia.

Se invece l’intento è quello di offrire un ritratto moderno, affidarsi alla pop art di Andy Warhol è un sinonimo di garanzia che permane fin dagli anni cinquanta-sessanta in cui esso si è sviluppato, la quale con giochi di colori e simmetrie simili a quelli che possono essere rivisti oggi nei fumetti moderni è capace di elevare qualunque soggetto a vero protagonista in qualsiasi contesto possa esso trovarsi, sia esso un soggiorno, un luogo di lavoro o un laboratorio, con gusto e buon senso estetico.

Comments are closed !